Regia: Baragli Giuliano

Riconoscimenti: 

Premio Colosseo 2016: Miglior Regia (Ladro di Razza di Gianni Clementi)
Prova Di Regia 2015: Miglior Corto Prova di Regia 2015 Città di VelletriMiglior Corto Categoria "Da Regista A Regista" (Il piccolo principe (estratto) di Antoine de Saint-Exupéry)​
Premio Settimia Spizzichino e gli anni rubati 2015: Miglior Regia (Il mio nome è Golia di Duccio Capiello)
Premio Colosseo 2014: Miglior Regia (Parenti serpenti di Carmine Amoroso)
Premio Colosseo 2013: Miglior Regia (La spallata di Gianni Clementi), Miglior Regia (Nemici come prima di Gianni Clementi)
Premio Un Palco Per Tutti 2013: Miglior Regia (Finchè vita non ci separi di Gianni Clementi)
Premio Colosseo 2012: Miglior Regia (Ocean Arrow di Fiammetta Veneziano)
Schegge D'Autore 2011: Miglior Regia (Stati di normale euforia II: è così di Paolo Valentini)
Schegge D'Autore 2010: Miglior Regia (Pezzi d'uomo a Mas Palomas di Paolo Valentini)

Alla regia con altre Compagnie: 

Tre pecore viziose, Les facettes musicales des Cecile, Alcazar, Grisù, Giuseppe e Maria, Amore... posso spiegarti.., Che faccio...lo faccio?, Finchè vita non ci separi, Nemici come prima, A casa mia o a..., Te la ricordi Roma?, Parenti serpenti, Il mio nome è Golia, Un ispettore in casa Birling, Bambini, Slip in pizzo rosa fragola

Il regista è il punto di forza della Compagnia da lui stesso creata. Nasce come bassista-cantante di un complesso anni 60, in seguito ha avuto anche esperienze da cabarettista. In tempi più moderni, 1997, ha fondato con altri soci la Compagnia del Delfino, ma continua a dilettarsi anche con il canto in un gruppo musicale di Rithm and Blues.
I molti riconoscimenti che gli sono stati attribuiti nei vari concorsi per regia ai quali ha partecipato, lo classificano come un personaggio artisticamente rifinito, ma anche audace ed originale. Gli spettacoli che ha messo in scena variano dalla commedia brillante al giallo, dal grottesco al dramma, ognuno con la sua singolare peculiarità.
Con abilità riesce a plasmare gli attori più caparbi, ad incentivare  i più timidi, a mettere in luce quello che ciascuno ha nel proprio intimo, a sfruttare le attitudini personali. E’ in grado di raccordare tutte le competenze per ottenere il massimo da ogni partecipante. Con garbo, pazienza e tenacia, è capace di realizzare uno spettacolo articolato in cui ognuno trova il suo spazio e dove tutti gli elementi di un insieme si intrecciano in un unicum armonico e vitale.